Archivio

Archivio per la categoria ‘imprescindibile fuffa’

eleganza e punti di vista

14 febbraio 2012 Commenti chiusi

“Quando gli indigeni [della Nuova Guinea] cercarono si spiegarsi perché i primi uomini bianchi che entrarono in contatto con loro portassero pantaloni e cintura, pensarono fra l’altro che quegli indumenti servissero per nascondere un pene lunghissimo arrotolato in vita.”
Jared Diamond, Il terzo scimpanzé, Bollati Boringhieri, Torino, 2006, p.289

“Un libro di Bob Connolly e di Robin Anderson, intitolato First Contact, racconta con grande vivacità il momento del contatto negli altipiani orientali, qual è ricordato dagli indigeni e dai bianchi – ormai vecchi – che al tempo dell’incontro, negli anni trenta, erano giovani o bambini.
I nativi, terrorizzati, scambiarono i bianchi per fantasmi, fino a quando non ne ebbero dissepolto ed esaminato le feci, non ebbero mandato alcune ragazzine atterrite ad avere rapporti sessuali con gli intrusi e non ebbero scoperto che i bianchi defecavano ed erano uomini come loro. Leahy scrisse nei suoi diari che gli abitanti degli altipiani puzzavano, mentre i nativi a loro volta trovavano l’odore dei bianchi strano e spaventoso. L’ossessione di Leahy per l’oro pareva bizzarra ai nativi, come a lui parve strana la loro ossessione per le conchiglie di cauri.”
Jared Diamond, Il terzo scimpanzé, Bollati Boringhieri, Torino, 2006, p.290

“Nelle grandi Antille, qualche anno dopo la scoperta dell’America, mentre gli spagnoli inviavano commissioni di inchiesta per verificare se gli indigeni avessero o meno un’anima, questi ultimi immergevano nell’acqua i prigionieri bianchi per verificare, attraverso un controllo prolungato, se i loro cadaveri fossero o meno soggetti a putrefazione. […] A parità di ignoranza il modo di procedere dei secondi si rivela indubbiamente più elegante.
Claude Lèvi-Strauss, Razza e storia cit. in Metamorfosi del mondo indio, Federico Rahola, il Manifesto, 4-febbraio-2012

#occupymyass

24 gennaio 2012 1 commento

solo per il titolo…

gigantessa contro enorme polipo

30 novembre 2011 Commenti chiusi

zombinladen

3 ottobre 2011 1 commento

Secondo l’articolo 58 del codice civile, in assenza di cadavere, si può dichiarare la Morte Presunta di una persona solo una volta trascorsi dieci anni dalla denuncia di scomparsa.

Categorie:imprescindibile fuffa Tag:

genialità dionisiache

18 maggio 2011 2 commenti

Senza l’aiuto di gugol indovinare chi é a dare le risposte:

Domanda: Mantovani è il capo del Pdl lombardo, ha fatto trovare a Berlusconi una modella svedese violinista dentro l’uovo di Pasqua. Era il caso?

Risposta: «Embé? C’è qualcosa di male? Lo pensa chi ha la coda di paglia. Ma non è vietato divertirsi, danzare, ascoltare musica. È come guardare la Gioconda al Louvre».

Domanda: Che c’entra la Gioconda?

Risposta: «Per suonare il violino bisogna essere artisti. Non è come suonare le nacchere…».

V for Vagina

24 gennaio 2011 12 commenti

Il fascismo è stato qualcosa di più, è stato l’autobiografia della nazione. Una nazione che crede alla collaborazione delle classi; che rinuncia per pigrizia alla lotta politica, è una nazione che vale poco.

Pietro Gobetti, Elogio della ghigliottina, 1922

Marco Tonus V for VaginaVagine

Ci sono una serie di cose che non mi hanno mai permesso di vedere chiaro in questo puttanaio. Com’era? Il saggio indica la luna e lo stolto guarda il dito. Stessa cosa. I media rappresentano lo spettacolino hardcore del potere e noi guardiamo le fiche che si dimenano. Guardiamo i grovigli dei corpi ma non  guardiamo tra i corpi. Giovani con anziani, belle con brutti, nani con ballerine, poveracce con ricchi sfondati. Si indaga l’aspetto ludico-voyeuristico o quello penale per far cadere un re nano già nudo. Tra l’altro la modalità di attacco giustizialista si configura come un patetico tentativo di dimostrare demagogicamente che il legislatore non è al di sopra della legge, il contrario viene invece costantemente ribadito dal potere autoritario che ci governa e il re si conferma al di sopra del diritto.

Eppure c’è qualcos’altro. Ci sono i motivi di una nuova egemonia culturale. I più attenti analisti del lessico politico, penso a Carofiglio, hanno vivisezionato e palesato la virata che il berlusconismo ha dato al significato di parole come POPOLO, LIBERTA’, DEMOCRAZIA. Appropriarsi di un lessico e mutarne significato equivale a cambiare la realtà delle cose. Significa che cambia il Reale della politica e la Simbologia che afferisce a questo Reale, quindi cambiano e si manipolano le coscienze delle persone.

Prosegui la lettura…

materialismo al tramonto

13 aprile 2010 2 commenti

Parafrasando egocentricamente il genio di Frank Zappa: fastidio non è morto, sa solo un odore strano…
Fastidio è più psicotico del solito e sente le voci; ultimamente non sopporta i suoi propri pensieri quindi si affida al silenzio e alla vita nascosta. Tace e dal rumore delle sue idiozie mentali riconosce solo i lucidi e saggi ragionamenti altrui.

Tornerà quando la banalità lo abbandonerà e smetterà di parlare in terza persona come un qualsiasi ducetto italiota.

Per chi ha voglia di perdere dieci minuti in argomenti di filosofia politica, incolla un buon articolo di Rocco Ronchi (da Il Manifesto, 11 aprile 2010)

 

 

Prosegui la lettura…

il gioco dell’estate

19 giugno 2008 4 commenti

In una delle conferenze più belle cui abbia assistito in tutta la mia inutile vita fui illuminato da una frase in grado di fornirmi la chiave interpretativa per distinguere lotta politica giusta da lotta politica non-giusta: Pietro Ingrao parlava del comunismo come "diritto all’ozio". Lo trovai rivoluzionario, anche se il ministro Brunetta (il più apprezzato dal popolo-bue, tanto per dire il livello di populismo cui siamo giunti) non sarebbe altrettanto d’accordo.
Capisco solo ora quanto avesse ragione il compagno Ingrao; i preti della mia infanzia si raccomandavano di non cedere mai, nelle pause estive, all’ozio. Non capivo il perché, ma quando mi guardai le mani a fine estate, alle medie, tutto fu chiaro. L’ozio spinge a pensieri impuri. E, per chiudere il mio sillogismo, il comunismo conduce a pensieri impuri. I preti sono anticomunisti e assolutamente antiporno, a meno che non ci siano minori di mezzo.
Ora che l’anticiclone delle Azzorre porta la stabilità dell’alta pressione suggerisco delle oziose attività da svolgersi durante la canicola estiva. Se proprio non si possiede un’innata vena artistica e la dovuta capacità tecnica, defacciare immagini hard potrebbe non rivelarsi semplicissimo. Suggerisco quindi la strada più oziosa e divertente: costruirsi un bel paio di occhialini 3d, quelli che hanno fatto sognare generazioni di cinefili-ludici, e passare in rassegna immagini stereoscopiche (qui e qui). I più tecnoentusiasti possono anche creare immagini in proprio con una macchina digitale… i più pigri invece non devono nemmeno costruire gli occhialini, per loro
c’è la stereoscopia oziosa

–> charles mons

–> swell 3D

Categorie:imprescindibile fuffa Tag:

il ballo della censura

12 giugno 2008 Commenti chiusi

la canzone è di David Byrne e Dizzy Rascal 

Categorie:imprescindibile fuffa Tag:

90° anniversario della rivoluzione russa

7 novembre 2007 4 commenti
luba